Comunicato stampa 1

INSIEME PER STRADE PIÙ SICURE: LANCIATA UNA COALIZIONE GLOBALE DEL SETTORE PRIVATO INCENTRATA SULLA RIDUZIONE DELLE COLLISIONI STRADALI

13 NOVEMBRE 2014

Anheuser-Busch InBev, AIG, AT&T, Chevron, Ericsson, Facebook, IBM, iHeartMedia, PepsiCo, Walmart hanno trovato un'iniziativa intersettoriale

La coalizione globale lanciata alle Nazioni Unite mira a combattere l'8il causa principale di morte in tutto il mondo

Sostiene gli obiettivi del Decennio di azione per la sicurezza stradale delle Nazioni Unite

Dieci aziende leader a livello mondiale si sono riunite per creare Together for Safer Roads, un'innovativa coalizione intersettoriale focalizzata sul miglioramento della sicurezza stradale e sulla riduzione di morti e feriti da collisioni stradali. I membri fondatori sono: Anheuser-Busch InBev, AIG, AT&T, Chevron, Ericsson, Facebook, IBM, iHeartMedia, PepsiCo e Walmart.

Gli incidenti stradali sono l'8il causa principale di morte in tutto il mondo e la prima causa di morte tra i giovani di 15-29 anni. 29 anni. L'Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite stima che, in assenza di interventi, questa diventerà la quinta causa di morte entro il 2030, superando malattie come l'HIV/AIDS e il diabete.1 L'enorme perdita umana - circa 3.000 persone vengono uccise ogni giorno - porta a grandi perdite economiche. Si stima che le collisioni stradali costino più di 500 miliardi di dollari all'anno o 1-3% del PIL dei paesi del mondo.2

Together for Safer Roads riunisce i leader dell'industria mondiale, tra cui Anheuser-Busch InBev, che credono che il business possa guidare il cambiamento che aiuterà a ridurre il numero di morti e feriti a causa di incidenti stradali", ha detto Carlos Brito, CEO di Anheuser-Busch InBev e presidente di Together for Safer Roads. Queste morti sono l'8il causa principale di morte nel mondo e in gran parte prevenibile. Dobbiamo agire con maggiore urgenza per rendere le strade più sicure per tutti".

Un obiettivo primario della coalizione è quello di promuovere la collaborazione intersettoriale che aiuta a identificare e scalare le migliori pratiche sulla sicurezza stradale. I membri lavoreranno con una varietà di stakeholder - dipendenti, aziende, governo e partner della comunità - per implementare attività che hanno un impatto comprovato sul miglioramento della sicurezza stradale. Insieme, i membri della coalizione impiegano oltre 3 milioni di persone e operano in 200 paesi. Le flotte di auto, camion, moto e altri veicoli dei membri percorrono almeno 3 miliardi di miglia (4,8 miliardi di chilometri) ogni anno.

"La sicurezza stradale è una sfida crescente a livello globale e una questione ancora più pressante per i mercati in via di sviluppo come la Cina, dove la ricerca AIG mostra che il 40% dei conducenti guida da meno di 3 anni", ha detto Steve Miller, presidente non esecutivo di AIG e vicepresidente di Together for Safer Roads. "Da1 Organizzazione Mondiale della Sanità, Nazioni Unite, 2013 Global Status Report on Road Safety2 Organizzazione Mondiale della Sanità, Piano globale per il decennio di azione per la sicurezza stradale 2011-20202Combinando la nostra esperienza, le intuizioni guidate dai dati, la tecnologia e le reti, vediamo un grande potenziale nella nostra coalizione per scalare le migliori pratiche del settore e aumentare la consapevolezza di questo importante problema sanitario globale".

Amina Mohammed, consigliere speciale del Segretario generale per la pianificazione dello sviluppo post-2015, commentando la formazione di Together for Safer Roads, ha detto: "La sicurezza stradale non ha confini demografici o geografici e colpisce i paesi di tutti i livelli economici, dai paesi a basso e medio reddito a quelli ad alto reddito. A metà del Decennio di azione per la sicurezza stradale delle Nazioni Unite? Decennio di azione per la sicurezza stradale, rimane ancora del lavoro da fare per raggiungere i nostri obiettivi. Ora è il momento per il settore privato di unire le forze e contribuire a realizzare la nostra visione di un mondo in cui le strade sono sicure per tutte le persone".

I membri della coalizione Together for Safer Roads lavoreranno in tre aree principali: 1) strade, veicoli e sistemi più sicuri; 2) utenti della strada più sicuri; e 3) difesa e leadership di pensiero. Gli sforzi futuri della coalizione includeranno: l'analisi comparativa delle migliori pratiche che promuovono la cultura della sicurezza del traffico tra le aziende e i partner; la convocazione delle parti interessate nelle città chiave per concentrarsi sulle strategie di riduzione degli incidenti mortali; l'identificazione dei modi in cui la tecnologia e i dati possono sostenere la sicurezza stradale; la richiesta di maggiori finanziamenti e sostegno per le iniziative di sicurezza stradale del paese e la sensibilizzazione generale su questo importante problema. La coalizione si avvarrà della consulenza di un gruppo di esperti composto da eminenti leader nel campo della sicurezza stradale, che riunirà le intuizioni e le conoscenze della comunità globale. Il libro bianco del Panel, che sarà pubblicato nel 2015, contribuirà a guidare le attività di Together for Safer Roads.

Il gruppo di esperti è presieduto da Kenneth P. Moritsugu, M.D., M.P.H., FACPM; contrammiraglio, US Public Health Service (in pensione); ex Surgeon General degli Stati Uniti. "Il gruppo di esperti fornirà a Together for Safer Roads informazioni indipendenti, scientifiche, basate su prove, consigli e prospettive sulla sicurezza stradale, portare una sintesi delle migliori ricerche e consigliare le aree più critiche per l'azione per guidare i risultati", ha detto il dottor Moritsugu. "Siamo lieti di vedere l'energia e la volontà del settore privato per affrontare importanti lacune nella sicurezza stradale globale".

La coalizione invita a partecipare i pari del settore privato e collaborerà strettamente con i governi, le organizzazioni accademiche e della società civile.

Citazioni dei membri della coalizione TSR

AT&T

In AT&T siamo impegnati in una guida più sicura, e ci siamo concentrati sugli sforzi per porre fine agli sms durante la guida da quando il nostro presidente ha lanciato la campagna It Can Wait nel 2010. Inoltre, AT&T è emersa come leader nel settore delle auto connesse, lavorando con i produttori per costruire soluzioni che stanno avanzando la sicurezza per i conducenti di auto connesse", ha detto Glenn Lurie, Presidente e CEO, AT&T Mobility. È stato un passo successivo naturale per noi unire le forze con Together for Safer Roads".

Chevron Corporation

Chevron attribuisce la massima priorità alla salute e alla sicurezza della nostra forza lavoro e delle persone e delle comunità in cui operiamo. Siamo orgogliosi di essere un membro fondatore della coalizione Together for Safer Roads e non vediamo l'ora di condividere ciò che abbiamo imparato dai nostri sforzi per migliorare e promuovere la sicurezza stradale in tutto il mondo, che ci hanno fatto guadagnare il prestigioso Prince Michael International Road Safety Award", ha detto Wesley E. Lohec, Vice Presidente, Salute, Ambiente e Sicurezza, Chevron Corporation.

Ericsson

Ericsson è impegnata ad applicare le nostre tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) per affrontare le principali sfide sociali; e la sicurezza per tutti gli utenti della strada è al centro della nostra innovazione per i sistemi di trasporto intelligenti, le soluzioni automotive e di pubblica sicurezza. Ericsson è lieta di essere un membro fondatore di Together for Safer Roads e non vediamo l'ora che questa collaborazione aiuti a ridurre l'incidenza e l'impatto degli incidenti stradali nelle nostre comunità", ha detto Hans Vestberg, Presidente e CEO di Ericsson.

IBM

"Le intuizioni guidate dai dati possono avere un profondo impatto sul miglioramento della sicurezza stradale", ha detto Dan Pelino, direttore generale di IBM. "IBM ha una profonda esperienza in Smarter Transportation. Condividendo collettivamente i dati tra alcune delle organizzazioni leader nel mondo e applicando l'analisi avanzata di IBM, possiamo capire meglio causa ed effetto e determinare modi migliori per migliorare notevolmente la sicurezza stradale. Siamo lieti di far parte della coalizione e sostenere i suoi obiettivi di migliorare la sicurezza stradale a livello globale".

iHeartMedia, Inc.

Negli ultimi anni, iHeartMedia ha sostenuto una serie di iniziative di sensibilizzazione del pubblico sulla guida sicura attraverso le nostre oltre 850 stazioni radio, piattaforme digitali e proprietà out-of-home,? ha detto Richard Bressler, Presidente e CFO, iHeartMedia, Inc. "Come membro fondatore della coalizione Together for Safer Roads, useremo il nostro spettro di risorse multipiattaforma per affrontare gli aspetti chiave della sicurezza stradale, una sfida critica di salute pubblica globale di fronte alle molte comunità in cui noi tutti viviamo e lavoriamo. Come partner della coalizione, iHeartMedia fornirà i messaggi chiave ai nostri milioni di ascoltatori per guidare la consapevolezza di questo problema prevalente e crescente e contribuire ad educare il pubblico intorno alle pratiche di guida più sicure.

PepsiCo

Niente è più importante della sicurezza dei nostri dipendenti, delle nostre famiglie e delle nostre comunità", ha detto Zein Abdalla, presidente di PepsiCo. PepsiCo è orgogliosa di unirsi a questa partnership del settore privato per rendere le nostre strade più sicure per ogni guidatore e passeggero. Incoraggiamo fortemente altre aziende a unirsi a questo sforzo".

Statistiche chiave sulla sicurezza stradale

  • Circa 1,3 milioni di persone vengono uccise ogni anno in incidenti stradali e fino a 50 milioni di persone subiscono lesioni non fatali che causano una vasta gamma di disabilità.3
  • La perdita economica dovuta alle collisioni stradali è stata stimata in 1-3% del PIL dei paesi del mondo, più di $500 miliardi di dollari all'anno.4
  • Data la portata della sfida, le Nazioni Unite hanno nominato il 2011-2020 il Decennio di azione per la sicurezza stradale e fissato obiettivi misurabili per invertire questa tendenza.

Membri del gruppo di esperti

  • Kenneth P. Moritsugu, M.D., M.P.H., FACPM: Contrammiraglio, US Public Health Service (in pensione); ex Surgeon General degli Stati Uniti (Presidente)
  • Claudia Adriazola-Steil, J.D: Direttore, Salute e sicurezza stradale, EMBARQ, World Resources Institute; Ex direttore esecutivo, Consiglio nazionale della sicurezza stradale, Ministero dei Trasporti, Perù
  • Jean-Pascal Assailly, Ph.D: Esperto per il Consiglio nazionale francese della sicurezza stradale; consulente per la Banca mondiale e l'Unione europea; ricercatore presso l'Istituto nazionale francese di ricerca sulla sicurezza stradale
  • Tony Bliss: Consulente per la sicurezza stradale globale, Monash University Accident Research Centre; ex specialista della sicurezza stradale, Banca Mondiale; direttore di Road Safety Management Limited
  • Guohua Li, M.D., Dr.P.H.: Professore Finster e Direttore fondatore, Centro di epidemiologia e prevenzione degli infortuni, Columbia University Medical Center
  • Marc Sanford Shotten: Specialista senior dei trasporti, Global Road Safety Facility, Gruppo Banca Mondiale
  • Peter Sweatman, Ph.D.: Direttore, Istituto di ricerca sui trasporti dell'Università del Michigan
  • Stewart C. Wang, M.D., Ph.D.: Endowed Professor of Surgery, University of Michigan Medical School; Direttore, University of Michigan Program for Injury Research and Education (UMPIRE); Direttore fondatore, International Center for Automotive Medicine, University of Michigan
  • George Yannis, Ph.D.: Professore, Pianificazione e Ingegneria dei Trasporti, Università Tecnica Nazionale di Atene

Informazioni su Insieme per strade più sicure

Together for Safer Roads (TSR) è una coalizione innovativa che riunirà le aziende globali del settore privato per concentrarsi sul miglioramento della sicurezza stradale e sulla riduzione di morti e feriti da collisioni stradali. I membri fondatori sono Anheuser-Busch InBev, AIG, AT&T, Chevron, Ericsson, Facebook, IBM, iHeartMedia, PepsiCo e Walmart. La visione di Together for Safer Roads è un mondo in cui le strade siano sicure per tutte le persone. I membri useranno la loro conoscenza combinata, i dati, la tecnologia e le reti per promuovere strade, veicoli e sistemi più sicuri; utenti della strada più sicuri; advocacy e leadership di pensiero. I membri del TSR si concentreranno anche sulla diffusione delle migliori pratiche del settore che attingono alle competenze intersettoriali. Un gruppo di esperti composto da eminenti leader della sicurezza stradale - provenienti dal mondo accademico, dalle ONG, dai governi e dalle organizzazioni internazionali - consiglierà la coalizione sulle sue aree di intervento e sulle sue attività. Lavorando in modo collaborativo, i membri della coalizione TSR vogliono migliorare la sicurezza delle strade di tutto il mondo in modo che gli incidenti stradali non siano più una delle principali cause di morte e lesioni. Per ulteriori informazioni, visitare il sito